poesia

Old memories 


Voglio condividere con voi questa bellissima dedica a me ed alla mia pittura del mio amico Max Musa, scrittore, poeta e non solo.

From “Old memories” by Max Musa
Non sono mai stata sull’isola delle torri di pietra. 

Eppure in questo momento ho l’intima certezza che questa affermazione è priva di significato.

Volo idealmente al centro del mediterraneo e plano su un pianoro coperto di ginepri piegati dal vento.

Raccolgo la terra e ne accarezzo la grana fine, ne assaporo la fragranza selvaggia e antica.

Abbraccio rocce coperte di muschio, e sento la mia anima gemere di gioia.

Scende una bruma grigia su questa mesa spoglia; il vento si è fermato.

Questa è casa mia… ora lo so.

Sono pensieri i miei che il cuore scandisce, come i rintocchi di una campana battuta dal tempo. 

Pian piano le pareti del mio soggiorno riprendono consistenza, 

la realtà si manifesta attraverso tutte le piccole cose della mia vita; sono sveglia.

Tra le mie braccia stringo una minuta stele di basalto antico…

a indicarmi che non ho sognato.

(La Papessa… di Monica Spicciani)

Annunci

UNA POESIA PER LA SERA di Natale Pace


Grazie Natale Pace, è un onore che le mie opere siano di ispirazione a poeti e scrittori.
L’arte che circola nelle sue varie forme è sempre un’energia positiva che ci rinnova nello spirito.
Onorata.