italian painter

La più grande collaborazione tra youtubers ASMR* artists italiani!


Non avete mai visto un video così!!!!!! State connessi! Domenica 11 giugno 2017 alle ore 14.00 uscirà la più intensa collaborazione tra ASMRArtist italiani che abbiate mai visto! Il video uscirà sul mio canale

http://www.youtube.com/c/ArasulèASMR

Due settimane fa ho avuto questa idea, ho invitato un po’ di amici e colleghi ed il riscontro è stato meraviglioso! Di seguito il messaggio che ho inviato:

❤️ Vorrei creare un’ondata nel web di bellezza, serenità e benessere. Vorrei che questa collaborazione fosse un messaggio di amore che faccia da cuscinetto a tutte le polemiche, le brutture e le cattiverie che ci circondano. Ringrazio gli amici e colleghi che mi hanno regalato un minuto della loro energia positiva per realizzare questo video ❤️

SONO ONORATA DALL’AFFETTO DIMOSTRATEMI NEL PARTECIPARE A QUESTO VIDEO, I RAGAZZI SONO STATI TUTTI FANTASTICI, OGNUNO CON IL SUO STILE HA PORTATO UN MINUTO CIRCA DI BELLEZZA DA DIFFONDERE NEL WEB.

Grazie a tutti coloro che hanno aderito, spero di poter ripetere l’esperienza anche con altre persone, che per ovvie ragioni organizzative non ho potuto invitare a questo giro!

Canali che hanno aderito al Progetto

Fra ASMR https://www.youtube.com/channel/UC0n1FJik7u_kcBvAo8ZggKw
Le note del silenzio ASMR https://www.youtube.com/channel/UCf1TOv4aU8wdF-83HPbLkbw
Kaylin ASMR https://www.youtube.com/channel/UCsnChc-ofU0Jz-TBQiLiebw
Hivernal ASMR https://www.youtube.com/channel/UClbZczboPwEKHqLUmlTyojg
FuoriDalCoro ASMR https://www.youtube.com/channel/UCh0gDaZDfkJvah-RxPfOP1Q
Blackmoon ASMR https://www.youtube.com/channel/UCjTS5Z2-0MPLXBEsLwB2NEw
Raphaël’s Voice ASMR https://www.youtube.com/channel/UCv04uYo_XgHRBCnV1xUTpgw
Alessia ASMR Channel https://www.youtube.com/user/alessiaimp
Fairy Asmr https://www.youtube.com/channel/UCzrZ-VYdMa9dPkpA6nf92WA
Hermetic Kitten https://www.youtube.com/user/hermetickitten
Clickmyworld ASMR https://www.youtube.com/user/clickmyworld
Tiny Seeds od ASMR https://www.youtube.com/channel/UCs91Pf9s4RADCR6B3kL7umQ
Fantasvale ART ASMR https://www.youtube.com/channel/UCf7C5SuXSV52gc_d0Q8s44Q
Chiara ASMR https://www.youtube.com/user/braidsbypre
Butterflywhispering ASMR https://www.youtube.com/user/butterflywhispering
CuciCuci ASMR https://www.youtube.com/channel/UCuO19EPpK10oHlCr6emS5NA
RelaxYourself ASMR https://www.youtube.com/channel/UCFeG1nlEnlH2MrMLw9nh0KA
Margy Zen https://www.youtube.com/channel/UCxkD_JpVn98j1BDPNV5XfCw
DesyMagic ASMR https://www.youtube.com/user/desy060408
The Stars, Like Dust ASMR https://www.youtube.com/channel/UC8gxIdqlNNEjhGnPcS-YR9Q
Arasulè ASMR http://www.youtube.com/c/ArasulèASMR

*ASMR (Autonomous Sensory Meridian Response) è una sigla per descrivere un fenomeno cognitivo che avverte chi prova formicolii piacevoli sulla testa o in varie parti del corpo attraverso stimolazioni visive e audio.

 

Annunci

Volare alto


È che a volte bisogna volare alto… o forse sempre.

Quando ho creato l’evento “raggiungiamo i 1000 iscritti al canale” mi sono creduta una pazza, una vocina diceva: ma dove vuoi andare? Non è possibile avere più di 500 iscritti in nemmeno due mesi… Invece, ancor prima del termine ultimo che mi ero data, ho superato la soglia dei 1000 iscritti al mio canale ASMR*.

Forse ci ho creduto, forse mi ci sono impegnata tanto… Sicuramente sto portando in questa nuova avventura tutta me stessa, la mia interiorità, la mia pittura, le mie esperienze di vita… E forse tutto questo sta arrivando alle persone….

Se avessi raggiunto questo obiettivo in una ditta forse avrei ricevuto un premio in denaro, in questo caso sono semplicemente felice ed orgogliosa delle mie capacità.

Ma come si suol dire questo non è un traguardo finale, ho voglia di andare avanti, di continuare su questa strada che mi sta dando soddisfazioni… ringrazio tutti coloro che credono in me e che mi sostengono.

*ASMR (Autonomous Sensory Meridian Response) è una sigla per descrivere un fenomeno cognitivo che avverte chi prova formicolii piacevoli sulla testa o in varie parti del corpo attraverso stimolazioni visive e audio.

A breve uscirà un bellissimo progetto che ho ideato recentemente ed al quale parteciperanno molti Creatori della community ASMR italiana, a loro va il mio ringraziamento per aver aderito a questa iniziativa che spero gradirete, quindi state connessi e non perdetevi i prossimi video!

Per non perdere nuovi video Iscriviti ed attiva le notifiche 🔔 Grazie

Salva

Salva

Giocando con DollSamantha (ASMR video)


Ma cos’è tutto questo ASMR?

ASMR (Autonomous Sensory Meridian Response) è una sigla per descrivere un fenomeno cognitivo che avverte chi prova formicolii piacevoli sulla testa o in varie parti del corpo attraverso stimolazioni visive e audio.

Steven Novella, Direttore di Neurologia Generale alla Scuola di Medicina dell’Università di Yale e attivo sostenitore dei dibattiti sullo scetticismo metodologico, scrisse sul suo blog sulle neuroscienze a proposito della mancata indagine scientifica sull’ASMR, affermando che le tecnologie per la risonanza magnetica funzionale e la stimolazione magnetica transcranica dovrebbero essere utilizzate per studiare il cervello delle persone che sperimentano l’ASMR, in relazione a quelle che non lo sperimentano. Novella propone il concetto di neurodiversità e ricorda come la complessità del cervello umano sia un fattore rilevante nello sviluppo dei comportamenti lungo la scala evolutiva temporale. Suggerisce anche la possibilità che l’ASMR sia un tipo di piacevole perdita del controllo o un altro modo per ottenere una risposta sensoriale al piacere.[22]

Il professor Tom Stafford, un esperto di psicologia e delle scienze cognitive dell’Università di Sheffield fu citato nel The Independent dove affermava:[1]

« È molto probabile che sia reale, ma attualmente è molto difficile la ricerca. L’esperienza interiore è al centro di una moltitudine di ricerche psicologiche, ma quando ti trovi di fronte a qualcosa del genere che non puoi né vedere né sentire e che non capita a tutti, si finisce in una zona d’ombra. È come la sinestesia – per anni fu solo un mito, ma poi negli anni novanta si trovò un metodo adeguato per misurarla. »

Tratto da Wikipedia

 

Mister Bat #workinprogress


Sarà un #workinprogress lento… vi confesso che a me questo MISTER BAT inquieta non poco… quindi stay tuned ma con calma… Inoltre ho ancora alcune opere da realizzare nel progetto Interactive prima di dedicarmi a LUI/LEI.

Nel frattempo, per ingannare l’attesa, ecco per voi un montaggio della sessione fotografica per la realizzazine delle opere!

Torano Notte/Giorno dal 25 luglio al 13 agosto 2016


Sono orgogliosa di essere stata selezionata per partecipare a questa stupenda manifestazione che si chiama Torano Notte/Giorno e che si svolge nel paese di Torano, ai piedi delle Alpi Apuane ed immerso nelle cave di marmo.

Sul sito della manifestazione potrete vedere gli ottimi allestimenti degli anni precedenti a cura di Emma Castè, direttore artistico dal 2013.

Le opere con cui parteciperò sono: TRITTICO ( Non vedo, Non sento, Ma parlo) e DollSamantha.

IMG_8736

Il tema di quest’anno è DIFETTO BIANCO

(altro…)

Inaugura la mostra Tempi adulti


29 maggio 2016

Scuderia Palazzo d’Aragona- Vasto CH ore 19.00

OPEN:ore 17.30/21.00 ingresso gratuito

SCARICA CATALOGO PDF DELLA MOSTRA

Dodici sono gli artisti protagonisti di “Tempi adulti”, provenienti da varie realtà italiane: Erika Azzarello, Roberta Baldaro, Domenico Bindi, Alessandra Carloni, Jessica Ferro, Golsa Golchini, Vanni Macchiagodena, Nunzio Paci, Antonio Pallotta, Gabriella Sirignano, Monica Spicciani e Ricardo Aleodor Venturi.
Schermata 2016-02-08 alle 13.40.14

Le 6 piccole Dolls Che saranno esposte a Tempi Adulti

Vernissage di InContemporanea


Oggi a Porcari si è tenuta l’inaugurazione di INCONTEMPORANEA. Ecco qualche foto.

Sei in tempo fino all’11 giugno 2016 per visitarla.

Se vuoi vedere tutte le foto ecco la presentazione:

Aggiornamenti da DollSamalugi


Nuove opere della serie DollSamalugi sono completate, ho appena aggiornato il sito web con le nuove immagini e vi invito a visitarlo a questo link: monicaspicciani.it

DollSamalugiPortrait

DollSamalugi Turquoise (particolare) 70×120 mixed media on canvas 2016

Commenti e suggerimenti sono sempre graditi!

 

Le “dolls” si spostano a Treviso a Ca’ dei Carraresi


carraresi mostra monica spicciani

Ca’ dei Carraresi Treviso

Quinto ed ultimo appuntamento di INVENTARIO nel 2016 a cura di Daniel Buso a CA’ DEI CARRARESI, affascinante palazzo nel cuore di Treviso, collocato tra Via Palestro e le rive del fiume Cagnan, nella zona della Pescheria. La struttura si sviluppa su tre piani: due open space al piano terra e al secondo piano e 19 sale al piano nobile.Il palazzo ha ospitato importanti manifestazioni nel corso della sua storia: dal ciclo dedicato agli Impressionisti, per le grandi retrospettive sull’arte veneta, fino al ciclo di mostre sull’Oriente.

La mostra ospiterà le opere di 6 artisti contemporanei, già presenti alla seconda esposizione del ciclo Veneziano a Made In Art Gallery.

IMG_8553

Sala espositiva a Ca’ dei Carraresi

INAUGURAZIONE: sabato 9 aprile 2016 alle ore 18.00

treviso carraresi mostra monica spicciani

Ca’ dei carraresi vista dal fiume

Comunicato dell’organizzatore della mostra

INVENTARIO nr.2 è l’atto conclusivo di un progetto che ha attraversato Treviso e Venezia. 16 artisti contemporanei emergenti hanno fatto tappa nelle due città esponendo nella nuova galleria d’arte di Enas Elkorashy, Made In; per arrivare al cuore espositivo di Treviso: Ca’ dei Carraresi.

In mostra saranno esposte le opere di 6 artisti contemporanei. FRANCESCO MANGIARACINA presenta una coppia di TOTEM, serie di lavori a cui attende da molti anni. MONICA SPICCIANI espone una serie di 6 immagini tratte dal ciclo “DollSamantha”. VITTORIO MENDITTO realizza grandi composizioni astratti dai titoli sfacciatamente figurativi. TERESA FAGOTTO espone due “pezzi” ad acrilico e oliosu tela. GIORGIO CASARIN presenta due tra gli ultimi lavori della sua produzione “The Wall” e “I Miliziani”. Infine, troviamo MARCO ROSELLINI con i suoi inchiostri neri capace di rappresentare con dovizia di particolari paesaggi e limbi metafisici.

Do you remember DollSamalugi?


Vi ricordate il making of di DollSamalugi? Ecco, sono arrivate le prime due opere della nuova serie.

DollSamalugi

DollSamalugi, 100×120 mixed media on canvas 2016 da foto di Luigi Vescovini

RED DOLLSAMALUGI

Red DollSamalugi, 100×100 mixed media on canvas 2016 da foto di Luigi Vescovini

pennelli&parole

Questa cosa delle bambole mi ha preso bene… sarà che da piccola giocavo coi soldatini e mi sono mancate. A parte le riflessioni pseudo psicologiche mi sto divertendo ad esplorare il mondo delle bambole con la pittura e ieri ho fatto una sessione fotografica con Luigi Vescovini per la realizzazione di nuove opere. Stavolta la bambola sono io, mi sono un po’ “mascherata” e mi sono fatta fotografare.
A breve inizieranno a comparire i nuovi lavori.
Stay tuned.

from Blogger http://monicaspicciani.blogspot.com/2016/02/e-dopo-dollsamantha-arriva-dollsamalugi.html

via IFTTT

View original post

Inaugurazione di “Inventario” a Made in…Art Gallery Venezia


12829060_1316477418367972_7539705941387395778_o

Panoramica sulla mostra

Il 5 marzo ha inaugurato la mostra Inventario nr.2 alla Made in… Art Gallery di Venezia, purtroppo non sono andata personalmente all’evento a cui ho partecipato con le mie 6  DollSamantha di piccolo formato, per fortuna la tecnologia aiuta e posso postarvi qualche foto ed un filmato di presentazione del curatore Daniel Buso.

IMG_8094

Made in Art Gallery

12806245_1237551389607136_444564828435840640_n

Ingresso Made in…Art Gallery

E’ stato interessante ascoltare l’interpretazione data alle mie opere, in quanto mi ha fornito una visione esterna e vergine rispetto alla mia. Ci tengo a precisare che non ho fornito alcuna spiegazione in merito alla mia poetica artistica, per cui, come afferma il curatore stesso, le riflessioni in merito ai miei lavori sono frutto esclusivo di ciò che gli hanno suscitato.

inventario2venezia

Made In Art Gallery Venezia- Le “dolls” sullo sfondo

 

FILMATO DELL’INAUGURAZIONE

INVENTARIO MADE IN art gallery – VENEZIA


Le 6 Dolls partecipano ad INVENTARIO

Inaugurazione sabato 5 marzo alle 18:30
a Made In art gallery (Campiello dei Lavadori di Lana, Venezia) di Enas Elkorashy
per l’inaugurazione della mostra INVENTARIO nr.2

Con le opere di
Giorgio Casarin, Teresa Fagotto, Francesco Mangiaracina,Vittorio Menditto, Marco Rosellini, Monica Spicciani

A cura di
Daniel Buso

INVENTARIO è il primo progetto di collaborazione tra ARTIKA EVENTI, il museo trevigiano Ca’ dei Carraresi e la nuova galleria d’arte veneziana MADE IN di Enas Elkorashy.

Le esposizioni avranno luogo nella sede di Venezia nei mesi di febbraio e marzo e saranno successivamente trasferite a Treviso ad aprile 2016.

Lo spazio prescelto per le esposizioni a Treviso è uno dei principali centri culturali della città: CA’ DEI CARRARESI. Le mostre a Venezia si terranno invece nella neonata galleria d’arte: MADE IN, situata lungo il Rio Novo, nei pressi di Piazzale Roma.

Il filo conduttore che lega le opere esposte è l’impiego di una tecnica mista. Saranno infatti selezionati autori che utilizzano combinazioni artistiche innovative dando luogo ad una commistione di stili e materiali tra loro eterogenei.

L’obiettivo del ciclo di esposizioni è dare visibilità a sperimentazioni tecniche, materiche e cromatiche che siano in grado di produrre risultati inediti ed inaspettati.

DWyZJNYTCKnBRy0UXl8F_12140698_1224303617585353_8030491603589249281_n

 

MADE IN è una galleria d’arte situata in prossimità di Piazzale Roma a Venezia (zona accessibile alle auto). Un piccolo scrigno diretto da Enas Elkorashy, artista e gallerista egiziana. MADE IN espone arte dal medio-oriente e realizza esposizioni con alcuni tra gli artisti più interessanti del territorio.

 

 

 

(altro…)

Nuovo allestimento da Hanky Panky


Aria di cambiamenti da Hanky Panky, con il cambio del menù anche l’allestimento della mostra NoProject ha accolto nuove opere.

Le nuove arrivate sono “You are beautiful”, “Mafalda”, “Aspettare conversando” e “Momento rubato”. Come al solito l’allestimento della mostra è stata l’occasione per un caffè e due chiacchiere con il proprietario Federico Bocciardi, un giovane imprenditore che ha sempre un occhio di riguardo per i dettagli ed la qualità.

Quindi se passate da Pescia ( ma se ci venite appositamente non ci offendiamo!) fermatevi da Hanky Panky a vedere le mie opere e a gustare ottimi cocktails e ottima cucina.

Via Roma 4, 51017 Pescia – Toscana

Chi l’ha visto?


Questo esperimento di quadro sospeso nasce dall’ennesimo spregio verso la pittura ad opera di persone ignoranti ed ingrate, uno spregio verso la gentilezza di chi offre il proprio lavoro per “abbellire” un luogo di aggregazione per donne in difficoltà senza ricevere compensi in cambio. Il protagonista dell’esperimento è un quadro, un mio autoritratto del 2009 eseguito con una tecnica ben diversa da quella che uso adesso, un’opera che era stata esposta in varie occasioni e che ben rappresentava un periodo della mia vita e del mio percorso artistico.

Un paio di anni fa ho dato in prestito questo quadro ad un’associazione, di cui preferisco non fare il nome, per appenderlo nella sede che si trovava in una zona parecchio triste e malfamata della città, con i patti che se avessero trovato da venderlo avrebbero potuto tenere il ricavato per le loro attività di volontariato. Nel frattempo l’associazione si è trasferita in un’altra città e del dipinto non avevo saputo più niente fino all’altro giorno, mi hanno citofonato dicendo che me lo avevano riportato. Quando sono scesa a prenderlo l’ho trovato in condizioni pietose, completamente ricoperto di muffa verde, non si erano dati pena nemmeno di dargli una pulita alla bell’e meglio prima di riportarmelo. Vedere il mio lavoro spregiato così mi ha fatto arrabbiare, la totale mancanza di rispetto verso il lavoro altrui e verso un gesto di gentilezza mi mandano fuori dai gangheri.IMG_7945

La reazione è stata distruttiva, lo ammetto, a volte quando sono in collera la parte irrazionale che è in me viene fuori al meglio… Ho pensato che se gli altri si erano permessi di trattare così la mia opera io avrei fatto di peggio. Ho preso il quadro e l’ho messo fuori, vicino al cassonetto sotto la pioggia, pensando che il cielo avrebbe lavato via la muffa e che accadesse quel che accadesse; ho pensato che il destino avrebbe deciso cosa ne sarebbe stato di quell’opera bistrattata e l’ho lasciato sospeso, come il caffè, a disposizione di chi lo volesse o degli spazzini per la mattina seguente, gli ho scattato una fotografia e sono salita in casa.

Stamani mi sono affacciata alla finestra ed era ancora lì, forse gli spazzini non avevano avuto cuore di buttarlo o forse sono semplicemente rimasti indifferenti come la maggior parte della gente davanti all’arte.

Sono uscita per le mie commissioni pensando che se al ritorno il quadro fosse stato ancora lì lo avrei spostato ad un altro cassonetto, ma quando sono tornata non c’era più.

Adesso comincia il gioco: CHI L’HA VISTO?

Le Dolls a spasso per Venezia


Notizia fresca fresca: le 6 DollSamantha sono state selezionate per partecipare all’evento espositivo INVENTARIO organizzato dal curatore Daniel Buso che si terrà da Sabato 5 marzo, ore 18:30 presso la GalleriaMade In ” a VENEZIA e sarà visitabile fino al 17 marzo 2016.

Made In Art Gallery
in Campiello dei lavadori di lana 270/D – Santa croce, 30135 Venezia (altezza Tre Ponti)

Google maps: https://goo.gl/maps/ZxTHBwpBw4s

STAY TUNED.

Visibilità a tutti i costi?


nonvedoGiunge un momento in cui ti rendi conto che non puoi volere la visibilità a tutti i costi.
Per un artista essere visibili è fondamentale e bisogna fare tutto ciò che è in nostro potere per ottenere questo, ma tutto ha un limite.
Ovviamente in questo post parlo di chi vuole fare l’artista per professione come me e non solo dipingere in eremitica e beata solitudine.
Di limiti già ce ne sono assai e sono imposti dal mercato, dalle amicizie che contano ( se non le hai auguri!) dalla disponibilità finanziaria, dalla salute che ti permette di darti da fare, dalla capacità imprenditoriale dell’artista stesso (ovvio che quelli che ce l’hanno sono favoriti) e da mille altri fattori tra i quali anche l’anelata botta di culo che non a tutti capita. Quindi uno si domanda se oltre a tutti i limiti imposti dall’esterno dobbiamo imporcene anche noi… la risposta è SI!
Perchè una visibilità a tutti i costi può risultare deleteria se ci esponiamo nel modo sbagliato.
E questo lo dico oggi, a 45anni, dopo una marea di errori fatti anche recentemente…perchè restare impigliati nella ragnatela è facile, soprattutto se abbiamo voglia di affermare la nostra arte e di farla conoscere al mondo intero. Perchè lo dico oggi? Perchè proprio oggi ero quasi caduta nuovamente nella trappola. Ma andiamo per gradi.
Premetto che sono attivissima a livello di socialnetwork perchè mi piace e perchè sono gratuiti, anche se lasciano molto il tempo che trovano, non è facile vendere quadri tramite i social come si può pensare, checché se ne dica…o almeno a me non capita, forse  sono convinta di essere brava e non lo sono, o forse la massa non è sufficientemente educata all’arte e difficilmente spende per comprare un quadro da un artista visto su twitter o pinterest…troppi forse e troppi ma. Sta di fatto che ogni tanto parto alla volta di qualche nuova idea on line ma che raramente ne ottengo un ritorno effettivo, ma non è di questo che voglio parlare oggi.
Il discoro era iniziato solo per dire che  cerco la visibilità in ogni modo possibile soprattutto se gratuito, volendo però dare la mia impronta, bene o male sui miei vari profili, che sono gestiti da me, si trova ciò che io voglio che si veda, le amicizie le scelgo io, il blog, il sito o il profilo sono personali e hanno un filo logico e conduttore.
Oggi invece mi è stata fatta una proposta editoriale collettiva, un libro d’arte insieme ad altri 12 artisti. La signora al telefono era gentile e sapeva fare il suo mestiere. Il prezzo era onesto ed io ero molto tentata. Poi per fortuna, memore dei cataloghi delle mostre cui ho partecipato ho detto ALT.
Ho chiesto alla signora che mi mandasse un esempio dell’opera per vedere il livello artistico dei partecipanti e qui è cascato l’asino: mi è arrivato un file pdf con opere degne di un corso amatoriale per principianti… capisco che per lavorare si fa di tutto ma questo spacciare per il mondo arte di scarsissima qualità è deleterio per tutti! Deleterio per i poveri disgraziati che vengono esposti al dileggio di chi sa cosa voglia dire dipingere e deleterio per i fruitori cui viene fatto credere che certe croste siano opere d’arte.
E’ GIUNTO IL MOMENTO DELLA CONSAPEVOLEZZA DI QUELLO CHE VALGO,  LE MIE OPERE POSSONO NON PIACERE MA OGGETTIVAMENTE CREDO CHE SIANO DI UN LIVELLO PROFESSIONALE, E NON DESIDERO PIU’ FAR PARTE DI MOSTRE, CATALOGHI E SIMILI DOVE IL LIVELLO SIA INFERIORE AL MIO.
Se ti esponi con i dilettanti sei un dilettante, questo è il punto. Che pubblicità ne viene a me? Che immagine do di me stessa?
Credo che le false modestie debbano andare a farsi benedire. So qual’è il mio valore e non voglio più mettermi in situazioni dove questo venga pregiudicato.
Quindi ben venga la visibilità ma non a tutti i costi.
Non vale in arte il detto “purchè se ne parli”, perchè se intorno a te si parla di merda  il puzzo ti resta attaccato addosso, quindi l’unica è prendere le distanze.

PREMIO CASCELLA 2015 | la CURA – PITTURA


Ecco l’esito, per me infausto, del Premio Cascella. A fine post trovate il link all’articolo originale dove trovare gli artisti scelti per la sezione Pittura. Peccato, avrei partecipato volentieri, senza falsa modestia posso dire che il quadro che ho presentato non avrebbe sfigurato tra gli altri. Ma i concorsi si sa, sono così, la giuria decide, e non se ne parla più.

Alla prossima.

I piedi sulla doccia olio su tela 90x90 2015

I piedi sulla doccia, olio su tela 90×90, anno 2015

Sezione Fotografia al LIX Premio Cascella 2015:

Esmeraldo Baha, Roberta Baldaro, Agostino Bergo, Daniele Bianco, Alessandro Carnevale, Mario Diotalevi, Jessica Ferro, Angelo Grifo, Giulia Huober, Barbara Lalle, Luca Luciano, Juan Eugenio Ochoa, Francesco Palluzzi, Maurizio Rapiti, Giovanna Saija, Boris Squarcio, Sebiana Trigila.

View original post

Vi ricordate la Geisha?


IMG_5298“Geisha apparente” è un gioco e nasce dalla mia voglia di travestimento. La modella dell’opera sono io stessa e per fare questo quadro c’è stata una preparazione di trucco e sessione fotografica ripresa in un Timelapse pubblicato sul mio canale youtube, video che già ho postato qui sul mio blog, ma per i disattenti lo inserisco di nuovo.

Ho realizzato l’acconciatura  con i pennelli che sono i miei strumenti di lavoro e soprattutto ho puntato sul fatto che l’apparenza è spesso ingannevole. Io, con il mio carattere tuttaltro che remissivo e docile, ho voluto mascherarmi da Geisha, la quintessenza della femminilità, della donna servizievole e sottomessa, ma soprattutto l’esatto contrario del mio modo di essere.

"Geisha apparente" olio su tela , 90x90, anno 2015

“Geisha apparente” olio su tela , 90×90, anno 2015

In questo gioco mi ha aiutata Luigi Vescovini, il quale ha realizzato le foto da cui è tratto questo quadro e dalle quali trarrò altre opere in futuro.

“Geisha apparente” è candidata al Combat Prize 2015.