Mese: settembre 2017

Agli artisti piace provocare


Ebbene sì… il video che troverai a questo link  è una provocazione bella e buona.

Ma agli artisti piace provocare o non possono farne a meno?

Un’esperimento che vuole vedere quanto sia inutile il SEO in confronto a titoli clickbait e miniature ammiccanti su you tube… in Toscana c’è un detto in vernacolo che non è il caso che io citi, ma che riassume in tre righe la prosopopea che andrò a proporvi. Di seguito un video pubblicato sul mio canale ASMR con la relativa presentazione da me scritta nell’infobox. Vedremo poi dati alla mano…

Meditate.

Messaggio del video

🚩 Sei caduto in un tranello clickbait, questo video sarà leggermente diverso dal solito, non per lo stile, sono sempre io, la stessa cara vecchia Arasulè… ma perchè ho fatto un esperimento con una copertina volutamente ammiccante sessualmente ed un titolo clickbait. Voglio vedere se le visualizzazioni sono effettivamente influenzate dalle promesse di certi contenuti che a mio avviso c’entrano poco con l’ASMR. Spero che tu voglia comunque rimanere ed ascoltare ciò che ho da dire in proposito, il video sarà comunque in modalità relax con vari triggers.
Per me i tingles ASMR non hanno nulla in comune con l’eccitazione sessuale. L’ ASMR mi rilassa, mi fa dormire, l’opposto della stimolazione sessuale.
Questo non significa che ritenga sbagliato che altre persone la pensino diversamente.
Mi infastidisce che il sesso sia usato per vendere qualcosa, per attirare un grande pubblico con poco sforzo.
La pubblicità usa il sesso per vendere automobili, gelati, vestiti … sembra che nulla si proponga per quello che è veramente … il marketing è basato sul sesso in quasi tutti i settori.
La mia critica è verso il sistema che invia un messaggio sbagliato alle persone, che infila sesso ovunque, rendendo la sessualità iper sfruttata in ambiti non pertinenti.
In quanto artista che ha dipinto figure nude per anni non puoi certo accusarmi di essere bigotta, voglio chiarire che questa non è una campagna contro il sesso, ma mi irrita che questo venga sfruttato a sproposito e venga scelto come via breve verso il successo.
Se hai fatto clic sperando di trovare i microfoni leccati o 3Dio succhiati, sappi che non li troverai, questo video è stato un esperimento per vedere quanto sia importante il coinvolgimento sessuale nel successo su YouTube.
Lascia un commento in proposito se ti va !

🚩 I apologize in advance for my bad english, the translation of this text was done with google translator. You fell into a clickbait trap, this video will be a bit different than the usual ones on my channel, not for the style, but because I did an experiment with a deliberately sexually smattering cover and a clickbait title. I want to see if the views are actually influenced by the promises of certain contents that I think have nothing to do with ASMR. I hope you still want to stay, the video will still be in relax mode with various triggers.
For me ASMR tingles have nothing in common with sexual excitement. ASMR relaxes me, it makes me sleep, the opposite of sexual stimulation.
This does not mean that I consider it wrong that other people think it differently.
It annoys me that sex is used to sell something, to attract a great audience with little effort.
Advertising uses sex to sell cars, ice cream, clothes … it seems that nothing is being proposed for what it really is … marketing is based on sex in almost every field.
My criticism is towards the system that sends a wrong message to people,that makes sex around anything, making sexuality worthless and hyper-exploited.
As an artist who also paints nude paintings for thirty years you can not accuse me of being a bigot, I want to make clear that this is NOT a campaign against sex.
If you clicked on the video hoping to find licked mics, suckled 3Dio, be aware that you will not find them, this video was an experiment to see how important sexual involvement is in the success of a video.
I hope you will understand and make a laugh, maybe you can also stop on my channel and appreciate the triggers I will do.
I would have wanted to translate everything I said in the video but my english is bad and already so do not know how many gaffes I will have done!

 

Gino


IMG_5180Un giorno è apparso, era tutto testa per wuanto era magro e non ha più voluto andarsene… Non gli bastava venire a mangiare i croccantini, voleva stare qui, si teneva un po’ in disparte ma deciso a rimanere a casa nostra. Non era uno stinco di santo, era un gatto arrivato da chissà dove, abituato a lottare e a cacciare… Per un anno è successo il finimondo con Biagio, l’altro maschio che già abitava con noi e alla fine ho dovuto sterilizzare entrambi perché non attuivo più a curare i morsi che si procuravano. Finalmente si era creato un po’ di equilibrio… Lui non era uno di quei gatti appiccicosi che ti stanno sempre tra le gambe ma era comunque una presenza costante, sempre intorno casa, e quando lo chiamavo arrivava a corsa…non disdegnava le coccole anche se non le chiedeva, se ti avvicinavi per accarezzarlo o per dargli qualche bacino sulla testa iniziava a fare le fusa. Aveva i suoi posti preferiti, posti che ancora recano la sua impronta… dopo qualche mese con noi è diventato ciccione ed aveva bisogno di appoggiarsi al tronco di un albero per potersi leccare a dovere, il suo leccatoio preferito era il tronco del gelso. Lo chiamammo Gino e lui sembro capire subito che quello era il suo nome. E poi in silenzio se n’è andato, lo abbiamo visto la domenica mattina con il suo modo pacato e sornione girottolare intorno casa…come sempre. Non è più tornato. Non so cosa gli sia successo, non so se abbia deciso di andare a morire da qualche parte o se si sia sentito male durante la sua solita giratina pomeridiana… Di fatto come è apparso è scomparso nel nulla. Di una cosa sono certa, i tempo che è stato con noi è stato un gatto felice. Ogni creatura che ci ha fatto il regalo di sceglierci come famiglia è diversa, ognuna ha il proprio carattere e ci ama a modo suo. Non avrei creduto che l’ultimo arrivato, così poco invadente negli atteggiamenti mi sarebbe mancato così… e invece mi manca la sua presenza cicciona, manca un pezzo della famiglia. Erano passati diversi anni dalla morte di Rossio e forse adesso sono più forte, ma le perdite portano sempre dolore, ogni volta che si creano legami, quando questi legami si spezzano, inevitabilmente si soffre…e i ricordi anche a distanza di tempo restano.