Mese: marzo 2015

Concerto El Viaje – La Pergola Firenze


Ma che bella locandina!!!! Ebbene sì sono di parte… la locandina di questo concerto è basata su una delle mie “esternazioni”.
Il fatto che poi il concerto si svolgerà a Firenze alla Pergola e che ci saranno musicisti fantastici non può che onorarmi. Tutte le info in basso.

In occasione del decimo anniversario dell’Associazione Culturale Nuove Tendenze, il grande sassofonista argentino Javier Girotto insieme agli archi del prestigioso Quartetto Pessoa si esibiranno in EL VIAJE un’idea di Argentina dal tango al jazz, domenica 19 aprile alle 18, nella meravigliosa cornice del Saloncino del Teatro della Pergola di Firenze.
Un concerto unico dove i ritmi folclorici argentini si intrecciano alle sonorità del tango, della classica e del jazz, che sarà presentato da Arturo Stalteri voce storica di Radio Rai Tre, fra i più apprezzati pianisti e compositori di musica contemporanea, nonché grande interprete e critico della musica d’autore italiana.
In questo programma ho riassunto i motivi a me più cari e dove mi riconosco sia nella scrittura sia nell’interpretazione proposti qui nella formula cameristica del quartetto d’archi.” Così Javier Girotto descrive il programma del concerto che presenta suoi brani originali con gli arrangiamenti di Luigi Giannatempo, tratti da “Nahuel”, il CD pubblicato per la casa discografica “Manifesto” nel 2006, il cui titolo scelto dallo stesso Girotto, si riferisce al nome che le tribù indigene della Patagonia, Araucanos e Mapuches, utilizzavano per chiamare tutto ciò che rappresentava forza e potenza. In tutto dieci brani di rara intensità, da Il senso della vita, pezzo strutturalmente complesso che commuove nel suo ritornello e sembra far riflettere davvero sul senso della vita, al tango sfrenato de La luna, da Fear di Piazzolla, straordinariamente ri-arrangiato, alla poetica Nahuel – dedicata al popolo indigeno Mapuche – in cui Girotto suona un flauto andino, fino a Morronga la Milonga, dove invece il musicista argentino si cimenta col sax in un groove mozzafiato. Il concerto si completa con due brani di Astor Piazzolla, Milonga del Angel e Muerte del Angel, che saranno eseguiti in apertura dal solo Quartetto Pessoa.
INGRESSO
Intero € 12
Ridotto € 8 (giovani fino a 26 anni, soci ordinari Nuove Tendenze)
Gratuito per soci sostenitori e benemeriti Nuove Tendenze, disabili con accompagnatore Prevendite aperte presso il circuito BOX OFFICE TOSCANA e online su www.boxol.it
Info per prevendite: 055 210804
PROGRAMMA
Astor Piazzolla
MILONGA DEL ANGEL
MUERTE DEL ANGEL
Javier Girotto
con arrangiamenti di Luigi Giannatempo
LA POESIA
PARA LA ABUELA ELISA
MEJOR ASI
MORRONGA LA MILONGA
NAHUEL
FEAR
ULTIMA ZAMBA DEL ’900
PASSIONE IN FUGA
LA LUNA

from Blogger http://monicaspicciani.blogspot.com/2015/03/concerto-el-viaje-la-pergola-firenze.html
via IFTTT

Chi ha tempo non aspetti tempo


Ritratto di Monica Spicciani di Chiappa - China e caffè - Colore Modificato da M.Spicciani
Il mio Ritratto fatto da Chiappa
Colore dei capelli modificato dalla mia vanità.
E’ che le cose andrebbero fatte al momento giusto, è che bisognerebbe crescere e maturare all’età giusta, è che bisognerebbe essere in grado di capire quali sono le priorità della propria vita senza aspettare di rischiare di perderla per rendersene conto.
Il tempo non torna, che frase banale, ma quanto è vera! 
Ti ritrovi a 44 anni rimpiangendo di non aver capito abbastanza presto che la strada intrapresa non doveva essere fermata da valori giusti solo in apparenza, e rimpiangi quegli anni in cui il corpo dava risposte migliori di adesso alle domande che poni, rimpiangi di non esserti buttata a capofitto nella pittura da subito invece di preparare pranzetti e stirare camicie come una brava mogliettina, rimpiangi di non essere partita finché avevi la forza per bussare alle porte delle gallerie d’arte di tutto il mondo.
E adesso, che finalmente hai capito le priorità, non ce la fai. 
Ogni minima iniziativa ti costa uno sforzo enorme, ogni passo che fai vacilla ed è sorretto solo dalla tua voglia di uscire allo scoperto, ogni azione che esegui la paghi a caro prezzo.
Svegliarsi tardi è un lusso che mi sono inconsapevolmente permessa ma che adesso pago con gli interessi, perchè adesso non ho più né la forza né la salute di vent’anni fa, perchè adesso il mondo è comunque pieno di bravi artisti più giovani e più energici di me, perchè ho una madre che è invecchiata e ha bisogno delle mie attenzioni, perché il fisico non riesce a seguire tutto ciò che la mia mente vorrebbe imporgli.
E’ che comunque una volta capita la tua strada non puoi fare a meno di percorrerla, perché la mattina ti svegli e pensi a quelle pennellate del giorno prima che non ti convincono e finché non le hai corrette non riesci ad avere pace, perché degli anelli coi brillanti non te ne frega niente ma spenderesti migliaia di euro in tele e pennelli… e così riparti, ti avvilisci, ti disperi, ti incazzi con questo corpo dolorante, con quest’equilibrio che va e viene e ricominci la giornata come puoi.

from Blogger http://monicaspicciani.blogspot.com/2015/03/chi-ha-tempo-non-aspetti-tempo.html
via IFTTT