Ricerca dell’essenza. Fermarsi in tempo. Imparare l’arte della sottrazione. Il troppo mi sommerge e mi lascia delusa.


Quell’insoddisfazione che ti assale quando hai finito un dipinto, quella sensazione di aver fatto troppo, di averci messo troppo, di averlo riempito troppo… quell’incapacità di sottrarre, di fermarsi in tempo.
AVERE IL CORAGGIO DI LASCIARE SPAZI VUOTI.
Si dipinge come si è forse, e io sono troppo, riempio ogni buco, ogni spazio forse per paura dell’assenza.
Ma è l’assenza-essenza che ricerco, voglio aria, respiro.
Voglio restare sulla stessa strada ma con meno zavorra addosso.
Il cammino è quello giusto, lo sento. Devo imparare solo a viaggiare più leggera.
Annunci

One comment

  1. Ti conosco attraverso le foto e twitter…se di conoscenza si può parlare.
    Dal tuo squardo emerge qualcosa che manca in te…la nostalgia di qualcosa che non hai potuto avere, ed ecco la tua frenesia di riempire gli spazi delle opere che produci;le forti tinte sembrano appagarti e per questo non riesci a fermarti…
    le tue opere mi piacciono, salvo qualche soggetto.
    Brava, peccato non poter dialogare su tanti argomenti in comune
    Stefano (ste50mar)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...