Mese: agosto 2012

Che fine hanno fatto le lucciole?


L’altra sera mi sono affacciata alla finestra del mio salotto e a ll’improvviso è apparsa una domanda ch emi ha folgorato:Che fine hanno fatto le lucciole??? Premetto che il mio salotto si affaccia su un grande giardino non illuminato in piena campagna…per cui, in teoria, in estate, dovrebbe essere luccicante e brulicante di questi deliziosi animaletti…e invece niente. Per anni avevo dimenticato le luccciole semplicemente perchè non le vedevo e non mi ero nemmeno posta la domanda del dove fossero finite e del perchè avessero ormai disertato la zona dove vivo. L’altra sera invece mi sono venute in mente ed ho provato una grande nostalgia. Ricordo che da bambina andavamo dopo cena a trovare i nonni che abitavano vicini ai campi dove adesso ho la mia casetta, e con mia mamma andavamo dietro alle lucciole e ne prendevo sempre una da portare su dalla nonna. La mettevamo sotto un bicchiere e per magia apparivano 50 lire…Sì, perchè quando ero piccola, credevo che le lucciole facessero i soldi…e come ci sono rimasta male quando mi hanno svelato che invece erano i nonni che approfittando di una mi distrazione mettevano sotto il bicchiere i soldini! Ovviamente poi la lucciola veniva liberata! Certo anche quando hanno smesso di “fare i soldi” le lucciole hanno continuato ad essere magiche, ad illuminare i campi ed a farci capire che l’estate era in arrivo…

A casa mia c’è un assortimento di insetti incredibile…zanzare tigre che mi rendono la vita all’aperto un inferno e ragni enormi che ogni anno si infilano in casa disgustandomi…ma le lucciole sono sparite.
Possibile che in questo mondo la poesia vada scomparendo? Possibile chel’estate porti con se sempre più fastidi e sempre meno piacevolezze? Viviamo in un mondo ormai dove se diciamo la parola “lucciola” non pensiamo all’insetto bensì alle prostitute…dove andremo a finire?